Gomasio: cos’è e come prepararlo

by adminelena

Il Gomasio (dal giapponese: “goma”, sesamo e “shio”, sale) è un condimento che ha origini nella tradizione orientale ed è utile per ridurre l’apporto di sale. E’ composto da semi di sesamo e sale marino integrale (meglio se grosso).
Si può utilizzare questo condimento sulle insalate e verdure cotte, sul pesce, sulle carni, sui cereali (in particolare è ottimo sul riso integrale), in zuppe e vellutate.
La cosa importante è utilizzarlo a crudo, per non intaccarne le caratteristiche benefiche.

Proprietà del gomasio

Oltre ad avere effetti alcalinizzanti, sostiene il sistema immunitario, aiuta in caso di stanchezza, nutre il sistema nervoso e rafforza l’apparato digerente. In generale contribuisce a rafforzare  l’organismo.
Un cucchiaino di gomasio può contribuire ad alleviare il mal di testa (specialmente se di origine digestiva) e il mal di stomaco.
Pare che faccia miracoli anche per alleviare i postumi di una sbornia, ma non mi è successo, per cui non ho prove….
Possiamo trovare il gomasio in commercio oppure autoprodurlo in casa. La seconda opzione è sempre la migliore, così possiamo averlo fresco e vitale per l’utilizzo quotidiano.

Cosa ci serve

  • Sale marino integrale grosso
  • Semi di sesamo
  • Suribachi (la ciotola tradizionale giapponese zigrinata)
  • Surikoji (il pestello di legno da utilizzare con il Suribachi)

Proporzioni di sesamo e sale

  • la preparazione classica (che si trova anche in commercio) è di 1:10 (un cucchiaino di sale e 10 di sesamo)
  • se abbiamo necessità di una preparazione più forte (se siamo convalescenti, deboli oppure raffreddati) la proporzione è 1:8 (un cucchiaino di sale e 8 di sesamo)
  • se vogliamo un condimento più leggero (per esempio in estate, oppure se siamo in una condizione di rigidità come problemi articolari o ipertensione) la proporzione è 1:15 (un cucchiaino di sale e 15 di sesamo) o anche più alta. Possiamo arrivare anche a 1:25/1:30.
  • il mio suggerimento è quello di iniziare con una proporzione 1:15 e regolarsi in base a come ci sentiamo.

Secondo la Dietetica Cinese, il sapore salato nutre lo Yin del Rene, quindi in inverno o in caso di malattia che ci debilita è fondamentale assumerlo. Sappiamo però che in eccesso il sale danneggia i Reni e questo condimento ci aiuta a trovare equilibrio nel suo utilizzo.
Il sesamo è uno degli alimenti che contiene più calcio in natura. Il suo utilizzo nutre le nostre riserve di calcio nelle ossa. Le ossa, a loro volta, sono legate energeticamente al Rene.
Si capisce quindi come questi due alimenti insieme agiscano in sinergia e  costituiscano un ottimo apporto di nutrienti sia per i nostri Reni che per le Ossa, senza cadere negli eccessi.
E’ la combinazione dei due elementi a creare il beneficio: l’olio è il veicolo che aiuta il sale a penetrare nelle cellule quando è necessario un suo apporto. Per questo è importante rispettare le proporzioni.
Il gomasio, per queste sue caratteristiche, è molto utile anche in menopausa e per contrastare l’insorgenza dell’osteoporosi. In questo caso meglio una preparazione più leggera, con un minore apporto di sale e una maggiore quantità di sesamo.

Come si prepara

  • Scaldiamo una pentola di acciaio o antiaderente e mettiamoci il sale. Essendo integrale è umido, quindi va lasciato in pentola per il tempo di asciugarsi. Poi possiamo metterlo nel Suribachi a raffreddare.
  • Nel frattempo, nella stessa pentola, mettiamo a tostare i semi di sesamo (possiamo lavarli in un colino prima, in modo che siano abbastanza umidi da non bruciarsi). Li giriamo continuamente con un cucchiaio finché cambiano colore. Saranno pronti quando, prendendoli tra pollice e anulare, si sfalderanno. Attenzione a non bruciarli per non avere poi un gomasio dallo spiacevole gusto amaro.
  • A questo punto facciamo raffreddare i semi (importante NON metterli ancora caldi) e aggiungiamoli al sale nel Suribachi.
  • Sediamoci tranquilli con il Suribachi in grembo e iniziamo a sbriciolare i semi, girando con il pestello in senso orario.
  • Quando i semi saranno quasi tutti sbriciolati e il sale avvolto nel loro olio il gomasio è pronto. Il profumo che si sprigiona è delizioso e rimane nell’aria per un bel pò!

Conservazione

Prodotto con questo metodo e conservato in un barattolo in luogo fresco e asciutto, conserva le sue proprietà per 8-10 giorni.

Comments

comments

Share this article

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.