Con gli Scones è sempre l’ora del tè!

by adminelena

Nel periodo in cui ho lavorato in un B&B in Inghilterra ho avuto una maestra d’eccezione che mi ha regalato qualche lezione di cucina.
Si tratta di Janet, la mamma della titolare del B&B, che si occupava, naturalmente, delle gustose colazioni per gli ospiti.

Bowketts Wood a Ludlow (Shropshire)

Sono sempre curiosa di imparare nuove ricette, specialmente durante i miei viaggi, per portarmi a casa qualcosa che mi ricordi l’esperienza a livello sensoriale.
Niente come il cibo può fare questo: prendere tra le mani una ricetta è già ricordare.
Cucinare con le mie mani qualcosa di così speciale, sentirne il profumo e poi gustarlo, è come tornare in un luogo e riviverlo.

Eccomi quindi a raccontare gli scones della campagna inglese, con i quali Janet accoglieva gli ospiti, accompagnandoli con custard, marmellata di frutti di bosco e una deliziosa tazza di tè.
Mi sono divertita, come spesso mi capita, a crearne una mia versione, che condivido insieme a quella originale.

SCONES MY WAY

Ingredienti (per circa 8-9 scones):
225 gr. di farina integrale di farro
Mezza bustina di lievito
1 pizzico di sale
50 gr. di olio di girasole spremuto a freddo
30 gr. di malto di riso
50 gr. di uvetta sultanina (facoltativa)
120 ml di bevanda vegetale (soia o altra a piacere)

Procedimento:
Per prima cosa accendo il forno e porto la temperatura a 200 gradi circa.
Metto in una ciotola la farina con un pizzico di sale e il lievito.
Aggiungo l’olio e lavoro l’impasto con le dita fino a che avrà una consistenza “briciolosa” (in inglese si dice “breadcrumbs”).
A questo punto metto il malto e l’uvetta sultanina e continuo a lavorare con le dita.
Infine aggiungo la bevanda vegetale e lavoro l’impasto con le mani finché diventa molto compatto. Se la consistenza è troppo molle aggiungo della farina 0 per compattarlo.
Stendo l’impasto fino a uno spessore di almeno 2 centimetri e inizio a ricavare gli scones.
Per questa operazione utilizzo gli stampi che mi ha regalato Janet, in genere uso il mezzano che ha un diametro di 6 centimetri. In mancanza si può utilizzare un coppapasta,  un bicchiere oppure uno stampo rotondo per biscotti.
Dispongo gli scones su una piastra ricoperta di carta da forno, spennello la superficie con la bevanda vegetale e inforno per 12 minuti circa.
Alla prova dello stuzzicadenti devono risultare croccanti in superficie e morbidi all’interno.
E’ sempre difficile aspettare che si raffreddino prima di assaggiarli!

Altre possibili varianti:
Al posto dell’uvetta sultanina a volte utilizzo datteri, fichi secchi, mirtilli neri o mirtilli rossi essiccati.
A volte aggiungo all’impasto spezie come cannella, zenzero, cardamomo, specialmente in inverno o nel periodo natalizio.

SCONES – LA RICETTA ORIGINALE

Ingredienti (per 8-9 scones):
225 gr. di farina 00
Mezza bustina di lievito
1 pizzico di sale
50 gr. di burro freddo, tagliato a piccoli pezzi
25 gr. di zucchero
50 gr. di uvetta sultanina (facoltativa)
120 ml di latte (più un piccolo extra per la spennellatura finale)

Il procedimento è lo stesso e con lo stesso ordine nell’inserimento degli ingredienti.

Gli scones serviti con la marmellata accompagnata da creme fraiche sono perfetti.
A volte utilizzo anche lo spalmabile che ricavo dal kefir di latte in eccesso, è un pò più acidulo ma a me piace, così come con yogurt greco o skyr.

Sono facili e veloci da preparare e si prestano a tante occasioni: dal tè con le amiche, a una merenda o, perché no, anche a colazione!

Comments

comments

Share this article

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.