food-photography-2834549_1920 copia

“Il pasto è una cerimonia magica grazie alla quale il nutrimento si deve trasformare in salute, in energia, in amore, il luce” 
(Omraam Mikhael Aivanhov)

Forse anche tu sei spesso combattuto tra la volontà di nutrirti in modo corretto per la tua salute e il desiderio di non sottostare a severe regole che possano mortificare uno dei grandi piaceri della vita: la buona tavola.

Quante volte ci siamo sentiti dire che la base della salute è una sana alimentazione?

E sicuramente chi ce lo dice ci informa puntualmente a proposito delle regole per nutrirci bene...ma poi, quando ci mettiamo a tavola, i buoni propositi vengono vinti dalle vecchie abitudini.

Infatti tutti sappiamo, ma sapere non basta.

L’informazione è fondamentale, ma quello che davvero fa la differenza é l’AZIONE, ovvero portare concretamente nelle nostre abitudini quotidiane ciò che in teoria abbiamo imparato.

Il cibo è un tema centrale nella vita di ognuno di noi e catalizza intorno a sé tanta attenzione; ma toccare il tasto dell’alimentazione resta sempre difficile e delicato.

I significati simbolici insiti nel cibo sono numerosi e spesso hanno radici profonde, legati ad un NUTRIMENTO che non è solo materiale e fisico, ma anche e soprattutto mentale e spirituale.

Ci siamo mai chiesti perché mangiamo? E come e perché scegliamo i nostri cibi, quelli preferiti, quelli che non ci piacciono, anche se non li abbiamo mai assaggiati.... Qual è il valore simbolico che attribuiamo ad un cibo o al nutrirci in un certo modo in generale? Quali sono i VALORI dietro alle nostre scelte? E quali i BISOGNI?

Chiudo con una frase che sintetizza quello che finora ho compreso nel mio percorso:

Cambiare il nostro rapporto con il cibo equivale a cambiare il rapporto con noi stessi, con il nostro corpo, con il concetto di nutrimento....mette in atto una trasformazione!